Facebook Facebook Like Twitter
SONO LE di

Comunicato dell'8 febbraio 2024

Presentata Napoli City Half Marathon. Parte da Napoli il percorso olimpico di Sofiia Yaremchuk. L'azzurra a Parigi per la maratona ha scelto la NCHM

per cominciare la sua preparazione

Domenica 25 febbraio la 10^ Napoli City Half Marathon frutto di qualità, successo,

ambiente, solidarietà e legalità

Attesi 6mila runner, crescono i numeri di donne e stranieri

Napoli comincia il suo percorso verso il ruolo di capitale europea dello sport 2026

Percorso veloce e ricco di storia

L’Assessore allo Sport Ferrante: “Napoli vive lo sport grazie a sinergia e passione”

NAPOLI – L’Antisala dei Baroni del Maschio Angioino è stata l’odierna prestigiosa sede della presentazione 10^ Napoli City Half Marathon, manifestazione podistica organizzata da Napoli Running per domenica 25 febbraio 2024. L’evento è realizzato su percorso omologato Fidal ed è insignito della prestigiosa Label della World Athletics e dalla 5 stelle Quality Award della European Athletics.

Il clima è maturo per perseguire obiettivi futuri che ben si sposano con l’elezione di Napoli Capitale Europea dello Sport 2026, comincia quindi da qui questo cammino, da una Napoli City Half Marathon che si presenta tra lo sventolio delle tante decine di bandiere che saranno al via, dal prosieguo dell’impegno di Napoli Running per la città, attraverso i charity program, e per l’ambiente, attraverso la collaborazione con l’associazionismo locale, dalla promessa di offrire ai runner una manifestazione dall’alta qualità organizzativa e carica di emozione.

LE GARE – Che si tratterà di una festa lo dimostra l’entusiasmo con cui migliaia di runner da tutto il mondo si sono già iscritti all’evento, una conferma di apprezzamento che negli anni ha assunto anche un trend di crescita relativamente alla partecipazione straniera e che fa prevedere di toccare quota 6mila iscritti. Con il 70% di presenze da fuori regione, ed il 40% proveniente dall’estero, Napoli City Half Marathon si attesta come un appuntamento imperdibile, da mettere in calendario il prima possibile.

Tutti campioni, non solo della mezza maratona, al via anche podisti per la STAFFETTA X 2 a carattere non agonistico, due frazioni, 10km + 11,097 km, per condividere la festa con la propria metà o con gli amici.

Festa dell’inclusione, promozione della cultura dello sport come strumento di benessere psico-fisico e sociale, tutto questo è la Family Run&Friends di sabato 24 febbraio, aperta a tutti, da 0 a 99 anni, senza certificato medico, un’opportunità per fare del bene grazie ai charity program associati. Cresce anche il numero delle donne sempre più appassionate a questa manifestazione.

NCHM IN CINQUE PAROLE CHIAVE – Qualità, come testimonia la partecipazione di grandi nomi di calibro internazionale che hanno scelto di legare il proprio nome alla Napoli City Half Marathon per la professionalità con cui è organizzato l’evento; successo, ampiamente dimostrato, sul piano tecnico, dal primato italiano maschile di mezza maratona di Yeman Crippa nel 2022 con 59’26”, sul piano dell’interesse della città, invece, dalla grande presenza di volontari e attività collaterali a cui concorre tutto il tessuto cittadino. Ambiente, tante iniziative affinché la manifestazione sia sempre più in una festa dello sport ma nel rispetto del territorio. Solidarietà, sullo sfondo di tutti gli eventi targati Napoli Running, di anno in anno il Charity Program si arricchisce di collaborazioni che consentono ai runner di sostenere un’organizzazione no profit a scelta. Napoli Running sosterrà, come per ogni edizione, anche la Fondazione Sostenitori Ospedale Santobono ets e contribuirà alla raccolta fondi da destinare a progetti solidali in collaborazione con Sport Senza Frontiere onlus.

Legalità, civile, economica, sociale, come insieme di valori che spingono il cittadino a vivere per il bene comune e che Napoli City Half Marathon tiene vivo grazie alla presenza in gara di rappresentanti di istituzioni e forze dell’ordine.

Con queste premesse, sarà al via dell’evento la fondista italiana di origine ucraina Sofiia Yaremchuk (CS Esercito), neoprimatista italiana di maratona grazie all’eccellente prestazione a Valencia 2023, quando ha fermato il cronometro a 2h23:16, limando di 28 secondi quello precedente appartenente a Valeria Straneo. Già campionessa italiana in carica di mezza maratona, Sofiia si è avvicinata al primato italiano di mezza maratona di Nadia Ejjafini di 1h08:27 quando all’ultima edizione della RomaOstia HM (Type B) ha concluso le sue fatiche in 1h08:49. Nel suo palmares anche i titoli di campionessa nazionale italiana 10 km su strada 2021 e 2022 e l’undicesimo posto ai Campionati del Mondo di specialità nel 2023. Sofiia è già stata grande protagonista della NCHM dove nel 2022 è salita sul terzo gradino del podio completando le sue fatiche in 1h10:11 e dove ha potuto apprezzare l’alta qualità organizzativa dell’evento, la velocità del percorso, il clima perfetto e la grande accoglienza. Proprio dalla NCHM partirà, dunque, il percorso di avvicinamento alla maratona olimpica di Parigi 2024 per la quale Sofiia ha già ottenuto il pass.

LA MEDAGLIA – Napoli città ricca di mito, storia e simbologia, un legame che Napoli Running ha sempre raccontato attraverso la medaglia finisher consegnata a tutti i runner. La medaglia ricalca le emozioni di Napoli campione d’Italia nel calcio attraverso una medaglia a forma di scudetto, simbolo nato dall’inventiva di un giovane Gabriele d’Annunzio per glorificare il suo amore per il calcio. Sullo sfondo, uno spaccato di Piazza Plebiscito che si innesta sull’oro con cui è inciso il nome dell’evento. Luminosa, accoglie all’interno uno scudetto tricolore per rappresentare tutto lo Stivale. All’apice, il motto “All Runners Are Beautiful”, filosofia che Napoli Running ha seminato da anni per far sì che tutti i runner si sentano accolti, indipendentemente dal proprio talento ma sulla base dell’impegno che hanno assunto verso sé stessi, quello di essere felici di far parte di questa comunità e di essere innamorati della corsa. Ai margini sono riportati la data dell’evento, il primato italiano maschile inciso nella storia della Napoli City Half Marathon dal 2022 grazie allo splendido crono di 59’26” fatto segnare dall’azzurro Yeman Crippa (Polizia), grande campione così come campioni d’Italia del running saranno quanti raggiungeranno il traguardo domenica 25 febbraio e potranno indossare questa medaglia.

LA T-SHIRT – Rinnovata la collaborazione con adidas che per la 10^ Napoli City Half Marathon ha realizzato la T-shirt tecnica fondendo le esigenze di un capo confortevole e di alta qualità a cui si aggiunge un tocco di eleganza. Scollo a V e linee decorative che seguono la forma delle spalle su fondo bianco, colore della luce, simbolo di pace e libertà, di purezza. In versione maschile e femminile, riporta sul fronte logo e data dell’evento ed uno scorcio di Piazza Plebiscito, lo stesso riportato sulla medaglia finisher.

IL PERCORSO – Da qualunque parte la si guardi, Napoli non può che sorprendere per la sua straordinaria bellezza che nei secoli ha ammaliato artisti di ogni genere. Frasi celebri hanno provato a raccontarne il fascino, l’arte, la semplicità, la musicalità, l’allegria, la leggerezza e tutta la storia che ne hanno riconosciuto il centro storico come Patrimonio Mondiale UNESCO dal 1995, grazie alla sorprendente capacità di raccontarsi come città tra le più antiche d'Europa attraverso un tessuto urbano contemporaneo. Bellezza da vivere lungo il percorso di gara che mette insieme anche le caratteristiche salienti di alto livello tecnico e velocità. Un mix esplosivo in termini di opportunità di realizzare una gara strabiliante, complici le condizioni metereologiche ottimali (~10°C), che potrebbe persino vedere vacillare il primato italiano maschile di mezza maratona di 59’26” realizzato, proprio qui, dall’azzurro Yeman Crippa (Polizia).

Partenza da viale J.F. Kennedy per andare a scoprire uno degli scorci più belli del Golfo di Napoli, un fascino che accompagnerà i runner per tutto il Lungomare di via Caracciolo, costeggiando la Villa Comunale e ammirando l’Isolotto di Megaride che accoglie il Castel dell'Ovo. Da via Colombo si procede in direzione delle due torri Aragonesi di via Marina prima del giro di boa. Si prosegue su via Marina per poi imboccare Corso Umberto I che verrà percorso prima in direzione della stazione centrale e poi, dopo il secondo giro di boa, verso Piazza Municipio. Dalla Galleria della Vittoria si prosegue in Piazza Vittoria sfilando lungo la Villa Comunale e la stazione zoologica Anton Dohrn. Inizia da qui la cavalcata verso la finish line in viale Kennedy.

ANM PER NCHM – Perdersi nel cuore di Napoli, un tuffo tra i quartieri che raccontano questa città o i musei, una visita a Napoli sotterranea o una passeggiata sulle colline del Vomero o Posillipo, il weekend di gara può trasformarsi in una grande occasione di arricchimento culturale. Azienda Napoletana Mobilità ha realizzato un biglietto speciale dedicato alla Napoli City Half Marathon per ricordare che il modo migliore per visitare la città è proprio l’utilizzo della capillare rete di mezzi pubblici dove anche le stazioni metropolitane sono opere d’arte.

Hanno detto:

Ha partecipato mandando un messaggio Stefano Mei, Presidente Fidal Nazionale: “Sono con gli amici di Napoli Running e Carlo Capalbo con il cuore, ogni volta che c’è una manifestazione di interesse nazionale e vorrei esserci sia nelle fasi di avvicinamento che durante lo svolgimento dell’evento. La mia assenza è legata al fatto che dovrò partire per Glasgow dove andrò a depositare la domanda di candidatura per Roma ai Campionati Mondiali. Il contatto costante con gli organizzatori, con l’amministrazione che è molto partecipe di questo evento ed i numeri di gara sono assolutamente in linea con la perfetta riuscita dell’evento. Non mi resta che fare il mio in bocca al lupo a tutti.”

Sofiia Yaremchuk: “Sono contenta di tornare dopo due anni ancora alla Napoli City Hlaf Marathon dove ho splendidi ricordi. E’ una gara molto veloce e dall’elevato standard organizzativo a cui si aggiunge grande tifo. Sono certa che correrò al meglio perché per me è il rientro alle competizioni dopo un mese passato in Kenya in altura.”

Carlo Cantales, Consigliere Nazionale Fidal: “La Fidal è vicina alla Napoli City Half Marathon che ha accompagnato per mano la ripresa podistica dopo gli anni del covid. La Federazione è vicina a questa crescita e la mezza maratona di Napoli ne è stata interprete."

Sergio Roncelli, Presidente Coni regionale: "Napoli City Half Marathon è il fiore all'occhiello degli eventi napoletani da anni ed è stata un cardine della candidatura a Napoli Capitale europea dello sport del 2026 perché racchiude i principi dello sport agonistico, amatoriale, degli eventi sociali e culturali. Filosofia di una capitale europea".

Remo Minopoli, Presidente Mostra d'Oltremare: "La Mostra d'Oltremare con i suoi spazi e la sua storia si presta da sempre ad ospitare eventi sportivi importanti. Più volte l'abbiamo definita la casa del running e anche quest'anno, con la Napoli City Half Marathon, si conferma il luogo giusto per ospitare eventi di ogni tipo. Abbiamo un calendario pieno di appuntamenti, con un'offerta in grado di richiamare napoletani e turisti e rilanciare la centralità della Mostra per Napoli ed ormai con questa manifestazione non abbiamo più gli obiettivi di affermazione, ma solo di consolidamento dei risultati raggiunti".

Maria Caputo, Consigliere delegato Mostra d'Oltremare: “Il 2023 ha segnato la vera ripartenza, non c'è stato evento che non abbia richiamato l'attenzione della città sulla Mostra d'Oltremare che è sì un polo culturale, ma anche un polo d'inclusione in cui trovano spazio gli interessi e le passioni di tutti. La Napoli City Half Marathon è ormai un appuntamento a cui gli appassionati sport non possono mancare, siamo pronti ad accoglierli.”

Valentino De Simone, vicecomandante della Brigata Bersaglieri Garibaldi: "La sinergia tra l'Esercito, attraverso la Brigata Garibaldi e Napoli Running è fortissima. E' un onore contribuire al successo della Napoli City Half Marathon come avere l'appoggio del know how di Napoli Running in occasione della Flik Flok del 20 ottobre a Caserta che sarà anche campionato italiano master.”

Prof. Gabriele Carbonara, Docente di Economia Aziendale presso il Dipartimento di Scienze Motorie, Mediche e del Benessere (DISMMEB) presso Università Parthenope: "Gli studenti di oggi saranno anche i giovani che gestiranno le manifestazioni del futuro come la mia cattedra insegna. Questi eventi sino volano di sviluppo e si calcola che per ogni euro di investimenti ci sia un ritorno di 13 euro."

Sergio Colella, Delegato allo Sport di Città Metropolitana: “Una città di corsa, dove «all runners are beautiful», come il claim della Napoli City Half Marathon. Ci aspetta una cartolina fantastica, un anticipo di quello che avverrà con le due tappe del Giro d'Italia il 12 e il 14 maggio, che per la terza volta passerà nell'area metropolitana. Una conferma di un successo annunciato. E allora allacciamo le scarpe e percorriamo la Grande Bellezza.”

Carlo Capalbo, Presidente Napoli Running: "Napoli Running è una realtà ormai rispettata per la competenza in tutto il mondo. A due settimane e mezzo dall'evento abbiamo una aspettativa di seimila atleti da 63 paesi differenti con 2500 stranieri. Un grande evento anche nei numeri. Si calcola che saranno 9.300 i posti letto necessari per ospitare runner e accompagnatori. Puntiamo a una grande gara al femminile con la presenza di Sofiia Yaremchuk che ha scelto Napoli per dare il via al suo percorso olimpico. Sinonimo di una gara che le piace, la protegge e le garantisce ottima organizzazione".

Gennaro Esposito, Presidente Commissione Sport Comune di Napoli: "Questa è solo la punta dell'icberg. Per avere successo in una manifestazione occorre sudore e sacrificio nel resto dei giorni, proprio come accade per i podisti. A Napoli ci sono atleti di interesse olimpico e sono convinto che la pista dello stadio Maradona li saprà accogliere affinché resti lì dov'è senza correre il rischio di scomparire."

Emanuela Ferrante, Assessore allo Sport del Comune di Napoli: “Se Napoli ha vinto la candidatura di Capitale Europea dello sport è per questa sua capacità di fare sinergia e appassionarsi a ciò che accade. In tanti anni non si è mai verificato tanto fermento sportivo e la Napoli City Half Marathon rappresenta un fiore all'occhiello partito con gli anni del Covid e con lo scetticismo delle altre città che hanno cancellato la manifestazione. Noi no."

ISCRIZIONI - Le iscrizioni sono aperte sul sito fino al 21 febbraio 2024,  Sul sito sono disponibili le iscrizioni alla Staffetta X2 con cambio tariffa a slot. Solo in caso di disponibilità di pettorali, sarà possibile iscriversi in Expo Village nel fine settimana della gara. Le iscrizioni online si chiuderanno il 21 febbraio 2024 a mezzanotte, o anticipatamente al raggiungimento della capacità massime di gara.

Le iscrizioni alla Family Run&Friends sono aperte online, o direttamente all’Expo nei giorni di venerdì 23 febbraio 2024 dalle 15:00 alle 20:00 o sabato 24 febbraio dalle 9:00 fino a mezz’ora prima dell’inizio della gara. Per tutti T-shirt, medaglia ed un piccolo ristoro oltre ad un premio speciale che sarà dato alla famiglia più numerosa partecipante, i cani al seguito saranno conteggiati come “membri” della famiglia.

NOTE IN BREVE

- Napoli Running fa parte del Coni, della FIDAL e dell'Associazione Internazionale delle Maratone (AIMS); organizza eventi podistici nell’area metropolitana di Napoli e nella penisola Sorrentina perseguendo obiettivi di carattere sportivo (organizzare eventi internazionali di qualità), sociale (ispirare la comunità a percepire la corsa come veicolo di solidarietà ed inclusione), di salute (diffondere uno stile di vita sano nella comunità e nelle aziende con programmi dedicati), ed economico (attrarre migliaia di turisti nel territorio Campano e creare un impatto diretto sulle attività locali)

- Il palinsesto di Napoli Running prevede la Napoli City Half Marathon (7000 partecipanti nel 2020) 21,097 km costeggiando il lungomare di Napoli e il Bosco in Rosa per sole donne all'interno del Bosco di Capodimonte (900 partecipanti al femminile)

- Napoli Running è stata fondata nel 2016 grazie ad un investimento di RunCzech, società che detiene il maggior numero di gare IAAF Gold Label nel mondo, ed organizza, tra le altre, la Maratona di Praga (25 edizioni e 15.000 partecipanti l’anno) ed altre gare su strada su varie distanze in Europa Centrale, con complessivi 95.000 partecipanti l’anno.

- La Napoli Half City Marathon è Bronze Label Road Races World Athletics.

- Napoli City Half Marathon ha realizzato nel 2022 il record italiano grazie a Yeman Crippa in 59:26. Record italiano e primo italiano sotto l'ora. La keniana Viola Cheptoo ha tagliato il traguardo con l’eccezionale crono di 1h06’47”.

- Napoli Running sostiene, attraverso il suo progetto Charity i piccoli pazienti della Fondazione Sostenitori Ospedale Santobono ETS, l'ospedale pediatrico di Napoli contribuendo alla costruzione del reparto di Neurochirurgia attraverso la Onlus SOS Sostenitori Santobono

- All Runners are Beautiful è il nostro modo di accogliere tutti nel mondo della corsa

NAPOLI RUNNING

Cesare Monetti - Ufficio Stampa

Cell. + 39 380.3114270 -  cesare.monetti@gmail.com

Gianluca Agata - Ufficio Stampa Zona Campania

Cell. +39 338 4669833 -  gianluca.agata@admeditoriale.it 

Facebook Web Instagram Youtube

Gianluca Agata

Adm Editoriale

Viale Kennedy, 405

80125 Napoli

cell. +39 338 4669833

Tel. +39 081 7624636 – fax +39 081 7620763

e-mail:  gianluca.agata@admeditoriale.it